Camillo Cardinal Ruini Camillo Cardinal Ruini
Function:
Cardinal Vicar of Roma, Italy
Title:
Cardinal Priest of S Agnese fuori le mura
Birthdate:
Feb 19, 1931
Country:
Italy
Elevated:
Jun 28, 1991
More information:
www.catholic-hierarchy.org
Send a text about this cardinal »
View all articles about this cardinal »
Italian Il testamento di Ruini: «Vescovi con il Papa anche quando dice parole scomode»
Jun 22, 2008
Il Cardinale: «Terminato il mio servizio di Vicario. Roma per me è stato un grande dono».

(Corriere della Sera, 21 giugno 2008 ) ROMA - È «terminato il mio servizio di Cardinal Vicario»: nella messa solenne a San Giovanni, in occasione dei 25 anni della sua nomina a vescovo, il cardinale Camillo Ruini ha ringraziato e si è accomiatato dalla città che ha guidato per 17 anni e mezzo. La nomina a vicario di Roma, il 17 gennaio 1991, è stato, ha detto, «un dono grandissimo» fattogli da Giovanni Paolo II e confermatogli poi da Benedetto XVI. «Ma in tutti questi anni - ha aggiunto il cardinale - un dono in qualche modo altrettanto grande l'ho ricevuto da Roma stessa, Roma diocesi e Roma città: questo dono l'ho compreso un poco alla volta e sempre di più». «Terminato il mio servizio di cardinale vicario confido di gustarlo e di assaporarlo ancora meglio, ritornandovi negli anni che mi rimangono con la memoria e con la preghiera», ha aggiunto.

I VESCOVI - Ruini ha poi dichiarato che «se i vescovi fossero stati più compatti e vicini al pontefice anche quando questi ha dovuto pronunciare parole scomode annunciando il Vangelo, tanti problemi della Chiesa non si sarebbero manifestati e anzi questa è la strada del futuro per superare le difficoltà della Chiesa». Il Cardinale ha infine affermato la necessità di combattere la grande sfida del «regno del peccato» «che minaccia la fede cristiana nel comportamento e nel pensiero».

IL PAPA - Ruini è stato ringraziato anche dal Benedetto XVI «per il suo impegno al servizio della Chiesa di Roma». Nel messaggio di Ratzinger, letto durante la solenne messa: «Il motivo per il quale ora mi preme soprattutto ringraziarLa, Signor Cardinale, è - scrive il Papa - il Suo impegno al servizio della Chiesa di Roma. Era il 17 gennaio 1991 quando il Servo di Dio Giovanni Paolo II la chiamò a succedere al compianto Cardinale Ugo Poletti affidandoLe - così scriveva l'amato Pontefice - 'ciò che ho di più mio e di più caro: Roma apostolica». Egli sapeva - ha proseguito Benedetto XVI - di trovare in Lei un collaboratore esperto, fidato, generoso, che ha saputo posporre ogni altro interesse alla cura assidua e affettuosa della Diocesi. E la medesima collaborazione ella ha poi offerto a me in questi anni». «Nella Chiesa di Roma - continua il messaggio del Papa - tutti hanno potuto constatare la Sua grande capacità di lavoro, la sua fede semplice e schietta, la sua intelligente creatività pastorale, la sua fedeltà all'identità viva dell'Istituzione attraverso l'unione con il Papa anche in mezzo alle difficoltà, il suo fiducioso e sorridente ottimismo».
39 READERS ONLINE
INDEX
RSS Feed
back to the first page
printer-friendly
CARDINALS
in alphabetical order
by country
Roman Curia
under 80
over 80
deceased
ARTICLES
last postings
most read articles
all articles
CONTACT
send us relevant texts
SEARCH