Francis Cardinal Arinze Francis Cardinal Arinze
Function:
Prefect of Divine Worship and the Discipline of the Sacraments, Roman Curia
Title:
Cardinal Priest of S Giovanni della Pigna
Birthdate:
Nov 01, 1932
Country:
Nigeria
Elevated:
May 25, 1985
More information:
www.catholic-hierarchy.org
Send a text about this cardinal »
View all articles about this cardinal »
Italian la pace, necessaria per il futuro dell'Africa
Nov 29, 2008
Vede con speranza il prossimo Sinodo speciale per questo continente

CITTA' DEL VATICANO, martedì, 25 novembre 2008 (ZENIT.org).- Il Cardinale Francis Arinze, prefetto della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti, ha sottolineato il bisogno di pace per il futuro dell'Africa in relazione al prossimo Sinodo speciale per il continente, che avrà luogo il prossimo anno a Roma sul tema “La Chiesa in Africa a servizio della riconciliazione, della giustizia e della pace”.

In un'intervista concessa a “L'Osservatore Romano”, il porporato nigeriano ha spiegato che in Africa “vi sono società pacifiche e nazioni democratiche”, ma “vi sono ancora troppe violenze tra gruppi etnici, massacri, corruzione”.

In questo senso, ha sottolineato che il tema del prossimo Sinodo è provvidenziale perché “c'è bisogno di più giustizia e di pace in Africa”.

“La Chiesa non ha una ricetta miracolosa per risolvere i problemi, tantomeno soluzioni politiche o economiche – ha riconosciuto –. Non è la sua missione: essa deve predicare il Vangelo, che comporta il rispetto dei diritti degli altri e la conversione del cuore”.

“Se il cuore viene convertito, gli armamenti cadono dalle mani dei belligeranti”, ha aggiunto.

Il porporato, che ha celebrato questo fine settimana i 50 anni della sua ordinazione sacerdotale, ha ricordato al quotidiano vaticano la propria esperienza come Arcivescovo della Diocesi di Onitsha durante la guerra civile che ha flagellato la Nigeria negli anni Sessanta del Novecento.

Quando è stato chiamato da Giovanni Paolo II per presiedere il Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso nel 1984, ha sottolineato, si è mostrato disponibile ad andare dove il Papa lo stava chiamando anche se era “contento di essere Arcivescovo di Onitsha”.

“Sono stati anni certamente non monotoni”, ha confessato. “Quando la guerra toccò direttamente una parte dell'Arcidiocesi, mi occupai di trovare rifugio ai profughi e agli sfollati. Mi interessai di affidare queste persone alla cura di sacerdoti e cercai aiuti internazionali per risolvere il problema della mancanza di beni di prima necessità. Contattai diversi organismi e istituzioni. Fu un periodo fecondo di collaborazione con sacerdoti, religiosi e laici”.
46 READERS ONLINE
INDEX
RSS Feed
back to the first page
printer-friendly
CARDINALS
in alphabetical order
by country
Roman Curia
under 80
over 80
deceased
ARTICLES
last postings
most read articles
all articles
CONTACT
send us relevant texts
SEARCH