Cl Cardinal Hummes, O.F.M. Cl Cardinal Hummes, O.F.M.
Function:
Prefect of the Congregation for the Clergy
Title:
Cardinal Priest of Sant'Antonio da Padova in Via Merulana
Birthdate:
Aug 08, 1934
Country:
Brazil
Elevated:
Feb 21, 2001
More information:
www.catholic-hierarchy.org
Send a text about this cardinal »
View all articles about this cardinal »
Italian "Quei due terzi per il sì sono il via libera a Bergoglio per cambiare la Chiesa"
Oct 26, 2015
Il cardinale: "Da oggi siamo tutti meno timorosi, il Vangelo va portato senza paura dentro il mondo e le sue sfide".

26 ottobre 2015

CITTÀ DEL VATICANO - "La verità è che quei due terzi che hanno votato "sì" ai paragrafi dedicati nella "relatio finalis" del Sinodo alla comunione ai divorziati risposati rappresentano un appoggio importante per Francesco, anche di qui in avanti. Sono un punto di partenza per continuare la sua riforma della Chiesa".

A parlare con Repubblica non è un cardinale qualunque. Bensì Claudio Hummes, 81 anni, francescano, arcivescovo emerito di San Paolo, colui che in conclave era seduto accanto a Bergoglio. Suo grande amico, appena eletto gli disse: "Non dimenticarti dei poveri". Parole che portarono Bergoglio a scegliere un nome che nessun Papa prima di lui aveva mai preso.

Eminenza, Bergoglio è stato fedele a quel nome così impegnativo?
"Assolutamente sì. È un Papa amico dei poveri, della pace e che lavora per la cura del creato. Ha fatto tutto e continua a fare tutto per perseguire queste tre istanze, lasciando che san Francesco lo guidi. È davvero il pastore dei poveri e sono contento di averlo ispirato nella scelta del nome".

Che percorso ha visto la Chiesa ha intrapreso con questo Sinodo?
"Un percorso di comunione e di coraggio. Non c'è stato alcun compromesso, ma un generale appoggio a una nuova strada di apertura".

Però un terzo dei padri sinodali ha votato "no" ai paragrafi dedicati ai divorziati risposati.
"Preferisco partire dai due terzi che hanno votato "sì". È un bel risultato. È normale che su un punto così delicato vi sia chi non è d'accordo, ma occorre riconoscere che quei due terzi rappresentano per Francesco un bell'incoraggiamento. "Vai avanti", è come se gli avessero detto".

Il Sinodo sembrava diviso fra coloro che guardano al mondo con sospetto, e coloro che lo guardano senza paura. È così?
"Non ero presente al Sinodo e, dunque, non posso avere un giudizio preciso. Però mi sembra chiaro che oggi la Chiesa esce meno timorosa. E consapevole che il Vangelo va portato
senza paura dentro il mondo e le sue sfide. Dentro le situazioni concrete di sofferenza della gente. Altrimenti diviene sterile. Questo i padri sinodali mi pare l'abbiano ben compreso. E per questo io stesso non posso che essere fiducioso e speranzoso per il futuro della Chiesa tutta".

http://www.repubblica.it/esteri/2015/10/26/news/claudio_hummes_quei_due_terzi_per_il_si_sono_il_via_libera_a_bergoglio_per_cambiare_la_chiesa_-125921883/?rss
33 READERS ONLINE
INDEX
RSS Feed
back to the first page
printer-friendly
CARDINALS
in alphabetical order
by country
Roman Curia
under 80
over 80
deceased
ARTICLES
last postings
most read articles
all articles
CONTACT
send us relevant texts
SEARCH