Timothy Cardinal Dolan Timothy Cardinal Dolan
Function:
Archbishop of New York
Title:
Birthdate:
Feb 06, 1950
Country:
USA
Elevated:
Feb 18, 2012
More information:
Send a text about this cardinal »
View all articles about this cardinal »
Italian Il cardinale di NY è gay friendly
Sept 30, 2014
Timothy Dolan apre a gay e lesbiche la cattolicissima Parata del giorno di San Patrizio.

Se Papa Francesco per un suo «chi sono io per giudicare?» mal compreso è diventato gay-friendly, ecco che il cardinale arcivescovo di New York Timothy Dolan è riuscito a superarlo tra i coccoloni venuti ai conservatori americani e qualche appoggio dei progressisti.

Il 17 marzo 2015 sarà infatti il «grand marshal» della Parata del giorno di San Patrizio, festa molto sentita a New York, e ha fatto sapere di non aver alcun problema in merito alla decisione del comitato organizzativo di permettere a gay e lesbiche di marciare come gruppo nella più antica parata tributata negli States a San Patrizio.

Tutto bene: solo che San Patrizio è anche patrono dell'Arcidiocesi guidata da Dolan, e a lui è intitolata la cattedrale della Grande Mela sulla 5th Avenue, dove sfilerà la parata. Non è una parata religiosa, ma c'è chi la vive anche in questo senso: la Messa precede l'inizio della parata e per tradizione il «grand marshal» saluta l'Arcivescovo di New York al momento in cui passa innanzi alla cattedrale. Apriti cielo: i conservatori hanno iniziato a lamentarsi per la scelta di Dolan, mentre America, la rivista dei Gesuiti yankee, evidenzia, in un suo editoriale, che: «Dolan ha anche degli obblighi pastorali. Molti cattolici sono gay, amici di gay, in rapporti con loro. È una realtà con cui fare i conti». Tanto che nel 1997 la Commissione dei vescovi Usa su matrimonio e famiglia ha votato una dichiarazione, «Always Our Children», che parla della relazione tra genitori e figli gay portando sollievo a famiglie divise tra quello che per loro era l'insegnamento cattolico e l'amore di genitori per i figli.

E quindi? America osserva che: «La posizione del cardinal Dolan sulla parata è pastorale: non allontani la gente perché è fatta in un certo modo. Se il genitore di un figlio o di una figlia gay o lesbica chiedesse se poter invitarlo/a al Ringraziamento, un qualsiasi decente uomo di Chiesa direbbe di sì. Quando si è divisi tra essere pastorali o politici, una comprensione minima di quello che significa essere una comunità ecclesiale chiede che l'atteggiamento pastorale prenda il sopravvento».

Per conto suo, Dolan il 3 settembre ha reso pubblica una dichiarazione nella quale rinnova appoggio e confidenza negli organizzatori della parata. Poi sottolinea: «Né i miei predecessori, né io, abbiamo mai deciso chi potesse o non potesse marciare in questa parata (o nelle altre parate che marciano lungo la 5th Avenue, se è per questo), ma ho sempre apprezzato la cooperazione degli organizzatori nel tenere la manifestazione vicina alle sue radici cattoliche». E ancora: «Come faccio ogni anno, aspetterò di celebrare la Messa in onore di San Patrizio, il Patrono d'Irlanda e di quest'Arcidiocesi, per dare il via alla festa, e pregherò perché la parata continui a essere una fonte di unità per tutti noi». Non male per uno che nel 2012 andò a benedire - anche qui tra i distinguo - la chiusura della convention repubblicana che incoronò come sfidante di Barack Obama il mormone Mitt Romney e qualche settimana dopo anche quella democratica.

http://www.italiaoggi.it/giornali/dettaglio_giornali.asp?preview=false&accessMode=FA&id=1922413&codiciTestate=1
45 READERS ONLINE
INDEX
RSS Feed
back to the first page
printer-friendly
CARDINALS
in alphabetical order
by country
Roman Curia
under 80
over 80
deceased
ARTICLES
last postings
most read articles
all articles
CONTACT
send us relevant texts
SEARCH