Kurt Cardinal Koch Kurt Cardinal Koch
Function:
President of the Pontifical Council for Promoting Christian Unity
Title:
Birthdate:
Mar 15, 1950
Country:
Switzerland
Elevated:
Nov 20, 2010
More information:
Send a text about this cardinal »
View all articles about this cardinal »
Italian Il cardinale Koch: la sfida per le Chiese è avere una sola voce nelle grandi questioni etiche
Apr 17, 2011

La grande sfida oggi per le Chiese cristiane è quella di “parlare con una sola voce davanti alle grandi problematiche etiche del nostro tempo”. Ad indicarla, all’interno di un lungo ed articolato intervento ripreso dall'agenzia Sir, dedicato agli “Sviluppi ecumenici e nuove sfide” è stato il cardinale Kurt Koch, presidente del Pontificio Consiglio per la promozione dell’unità dei cristiani, intervenendo ieri a Venezia ad un convegno promosso dall’Istituto San Bernardino. “Nel corso degli ultimi anni e degli ultimi decenni, nell’ecumenismo sono emerse in campo etico fortissime tensioni e divergenze”. Il cardinale ha fatto riferimento a quelle “diventate particolarmente visibili all’interno della Comunione anglicana mondiale, dove hanno originato una dolorosa divisione, spingendo gruppi interi di fedeli, insieme ai loro parroci e vescovi, ad entrare nella Chiesa cattolica”. In realtà – ha poi aggiunto – “risposte divergenti a sfide bioetiche e di etica sociale” sono presenti” anche in altre Chiese e Comunità ecclesiali”. Particolarmente sentita, a questo riguardo, è “la problematica dell’omosessualità , sia che si parli di ammissione di omosessuali praticanti ai ministeri ecclesiali che di benedizione di unioni omosessuali. Sembra paradossale – commenta il cardinale Koch – che, mentre si è riusciti in parte a superare vecchie opposizioni confessionali riguardanti le posizioni di fede o perlomeno ad operare reciproci avvicinamenti, oggi affiorino soprattutto grandi divergenze sulle questioni etiche. Mentre in una fase precedente del movimento ecumenico, vigeva il motto: ‘La fede divide e l’agire unisce’, oggi sembra essere vero l’esatto contrario: è soprattutto l’etica che divide, mentre la fede unisce. Ma se le Chiese e le Comunità cristiane non riusciranno a parlare con una sola voce davanti alle grandi problematiche etiche del nostro tempo, allora ciò nuocerà alla credibilità dell’ecumenismo cristiano stesso nelle odierne società. Poiché dietro tali problemi si celano questioni che riguardano il concetto di uomo, il grande compito del futuro che spetterà all’ecumenismo, sarà quello di elaborare una antropologia cristiana comune”.

http://www.oecumene.radiovaticana.org/it1/Articolo.asp?c=474863
41 READERS ONLINE
INDEX
RSS Feed
back to the first page
printer-friendly
CARDINALS
in alphabetical order
by country
Roman Curia
under 80
over 80
deceased
ARTICLES
last postings
most read articles
all articles
CONTACT
send us relevant texts
SEARCH