Miloslav Cardinal Vlk † Miloslav Cardinal Vlk †
Function:
Former Archbishop of Praha, Czechia
Title:
Cardinal Priest of S Croce in Gerusalemme
Birthdate:
May 17, 1932
Country:
Czechia
Elevated:
Nov 26, 1994
More information:
www.catholic-hierarchy.org
Send a text about this cardinal »
View all articles about this cardinal »
Italian Mons. Bezak in udienza privata da Papa Francesco. Con lui il Cardinale ceco Vlk
Apr 15, 2015
Come abbiamo scritto venerdì in un articolo dell’ultimo minuto, Papa Francesco ha ricevuto in Vaticano in udienza privata l’arcivescovo emerito di Trnava Robert Bezak, con il quale è rimasto faccia a faccia, pare, per 50 minuti.

La cosa è avvenuta nello stretto riserbo e con la sorpresa dei media slovacchi, e l’udienza è stata resa nota nell’agenda della sala stampa vaticana soltanto in seguito nella giornata di venerdì.

Ad organizzare l’incontro per il sacerdote slovacco, rimosso dalla sua diocesi con decreto della Santa Sede nel luglio 2012 e che da fine 2013 si trova nel monastero redentorista di Bussolengo, in provincia di Verona, sarebbe stato il Cardinale Miroslav Vlk, già arcivescovo di Praga per un ventennio, a lungo capo della Conferenza Episcopale della Chiesa ceca e in seguito anche del Consiglio delle Conferenze Episcopali d’Europa, unico testimone dell’incontro con il pontefice come si vede da una fotografia dell’Osservatore Romano. I prelati cechi non sono nuovi a un’opera di riconciliazione in questo caso che ha diviso parte della società cattolica slovacca: già nel febbraio 2014 i vescovi di Boemia e Moravia avevano intercesso presso il papa per un incontro con mons. Bezak.

I vescovi slovacchi, quando Benedetto XVI decise di allontanare Bezak dalla guida della diocesi sulla base di una visita apostolica che ebbe luogo tra gennaio e febbraio 2012, avevano accettato la decisione senza opporre resistenza «in spirito di fede e di obbedienza filiale». Oggi si dicono contenti di questo nuovo passo in avanti. Il portavoce della Conferenza Episcopale Slovacca (KBS) Martin Kramara ha sottolineato venerdì in una nota che «Siamo lieti che il Santo Padre abbia ricevuto mons. Bezák. Noi apprezzare e rispettiamo pienamente tutte le decisioni e le azioni del Santo Padre».

Secondo quanto avrebbe detto il Cardinale Vlk a Sme, lui avrebbe scritto al papa perché incontrasse Bezak nel settembre 2014. Ricevette la risposta dalla sua segreteria all’inizio di marzo 2015, con la data dell’udienza: 10 aprile 2015, alle 11.15. Ma nella lettera non si faceva il nome del sacerdote slovacco. Vlk dice di aver subito compreso che la cosa era intenzionale, e che era stata fatta in modo da non mettere a conoscenza dell’incontro alcuni alti prelati vicini al papa. Insomma, un vero lavoro di cesello della diplomazia vaticana.

Il caso Bezak era stato tra gli argomenti di discussione nell’incontro tra Papa Francesco e il Presidente slovacco Andrej Kiska avvenuto appena il giorno precedente. Di quanto abbiano parlato i due, tuttavia, nulla è trapelato. Non si sa quindi se Kiska fosse a conoscenza dell’incontro previsto per il giorno successivo.

Bezak era riuscito ad incontrare il papa lo scorso giugno, quando ottenne qualche minuto durante una udienza generale del Papa, insieme ad alcune decine di altri sacerdoti, e lì consegnò a Francesco una sua lettera.

Secondo il vaticanista slovacco Imrich Gazda l’udienza papale è il maggior avvenimento in questo caso dalla rimozione del luglio 2012. A prescindere da quello che si sono detti, l’importante è che si sono incontrati e abbiano avuto modo di conoscere le rispettive intenzioni. In ogni caso, nota l’analista, è da sottolineare che Bezak è tutt’ora considerato dalla Santa Sede “arcivescovo emerito”, come si legge chiaramente dal bollettino della sala stampa vaticana.

http://www.buongiornoslovacchia.sk/index.php/archives/54718
50 READERS ONLINE
INDEX
RSS Feed
back to the first page
printer-friendly
CARDINALS
in alphabetical order
by country
Roman Curia
under 80
over 80
deceased
ARTICLES
last postings
most read articles
all articles
CONTACT
send us relevant texts
SEARCH