Angelo Cardinal Scola Angelo Cardinal Scola
Function:
Patriarch of Milano, Italy
Title:
Cardinal Priest of Seven Most Holy Apostles
Birthdate:
Nov 07, 1941
Country:
Italy
Elevated:
Oct 21, 2003
More information:
www.catholic-hierarchy.org
Send a text about this cardinal »
View all articles about this cardinal »
Italian Le religioni sono la forza della democrazia
Sept 11, 2006
Le religioni sono la forza della democrazia. Questo, in sintesi, il messaggio lanciato dal cardinale Angelo Scola, Patriarca di Venezia, intervenuto ieri al meeting Ambrosetti in corso a Cernobbio, in provincia di Como, nel nord Italia.

(3 settembre 2006 – Radio Vaticana) “Ad una sana democrazia –ha sottolineato il porporato– non basta una religione civile, né è di alcuna utilità una religione ridotta nel privato. Ciò di cui vive è un riconoscimento pieno delle fedi personali e della loro appartenenza comunitaria”. La democrazia, ha aggiunto il Patriarca di Venezia, “ha bisogno delle religioni, che siano anche soggetto pubblico per offrire a tutti, senza privilegi, proposte di vita valide sia sul piano personale che sul piano sociale”. In questo contesto, il cardinale Scola ha quindi ribadito che “uno Stato laico autentico non è in conflitto con le religioni, ma si pone di fronte ad esse in un confronto dialogico e di riconoscimento”, perché “nessun governo può produrre cittadini morali, ma, al contrario, sono i cittadini morali, spesso ispirati dalle religioni, a favorire la democrazia”. Il Patriarca di Venezia si è poi soffermato sulla mescolanza di civiltà e culture in corso nella società moderna: questo “meticciato”, ha detto, esige, da una parte, che le religioni creino il terreno di un interscambio diretto fra loro, “uno spazio di dialogo in cui possano giocare un ruolo nel discorso pubblico sui valori di civiltà”. Dall’altra parte, però, c’è l’esigenza che il potere politico, nei confronti delle religioni, passi da un atteggiamento di tolleranza passiva ad “un’apertura attiva” che non limiti l’importanza pubblica della religione alla sfera del Concordato. Per la crescita della società italiana, occorre quindi una nuova laicità, in cui lo Stato sappia riconoscere “il peso del rapporto della verità con la libertà”, in particolare con la libertà di coscienza, e sappia regolare positivamente gli aspetti conflittuali del pluralismo civile. Infine, in una successiva conferenza stampa, il cardinale Scola ha analizzato il rapporto tra uomo ed economia: “Senza capitale umano –ha detto– non c’è economia che tenga. Nel concetto stesso di lavoro è implicito il senso del vivere”. E il legame con il tema della persona rimanda anche al concetto dell’identità cristiana dell’Europa, quell’Europa che “non sarebbe nata così com’è se non avesse introiettato il concetto di persona”. Per questo, ha concluso il cardinale Scola, “il cristianesimo non è morto, ma è fortemente presente ed è una risorsa per il futuro. Perché senza il mistero della Trinità, il concetto di ‘persona’ non sarebbe mai passato in Europa”.
61 READERS ONLINE
INDEX
RSS Feed
back to the first page
printer-friendly
CARDINALS
in alphabetical order
by country
Roman Curia
under 80
over 80
deceased
ARTICLES
last postings
most read articles
all articles
CONTACT
send us relevant texts
SEARCH