Angelo Cardinal Scola Angelo Cardinal Scola
Function:
Patriarch of Milano, Italy
Title:
Cardinal Priest of Seven Most Holy Apostles
Birthdate:
Nov 07, 1941
Country:
Italy
Elevated:
Oct 21, 2003
More information:
www.catholic-hierarchy.org
Send a text about this cardinal »
View all articles about this cardinal »
Italian “Ho accolto in obbedienza la decisione del Papa”
Jul 10, 2011
Sono le prime parole pronunciate dal nuovo arcivescovo di Milano. Messaggi di auguri e di stima dal Presidente della Repubblica e dal cardinale uscente, Dionigi Tettamanzi

«Potete capire come non sia facile per me darvi questa notizia. Ho accolto questa decisione del Papa, perché è il Papa». Sono state queste le prime parole del cardinale Angelo Scola non appena dalla Santa Sede è arrivata la notizia ufficiale della sua nomina a nuovo arcivescovo di Milano. L’annuncio alla comunità veneziana è stato dato oggi, a mezzogiorno, direttamente dal cardinale nel Palazzo Patriarcale.





Incontrando i giornalisti, il presule ha dichiarato: «Voglio vivere questa nomina con tutte le mie energie e con la grazia di Dio, come uno scambio di amore». Riferendosi alla Diocesi milanese Scola ha poi detto: «Mi ha svezzato alla vita e alla fede. Conta accogliere il disegno di Dio sulla mia vita, che passa dall’azione dello Spirito Santo e in modo particolare dal Santo Padre» .

«L’obbedienza – ha proseguito -  è l’appiglio sicuro per la serena certezza di questo passo a cui sono chiamato. Attraverso il papa Benedetto XVI l'obbedienza mia e vostra è a Cristo Gesù. Per lui e solo per lui io sono mandato a voi. E comunicare la bellezza, la verità e la bontà di Gesù risorto è l'unico scopo dell’esistenza della chiesa e del ministero dei suoi pastori».





Il nuovo Arcivescovo di Milano resterà a Venezia fino al 7 settembre. «Tengo a dirvi - ha annunciato - che lascio la vita del patriarcato in ottime mani. I mesi che ci separano dalla nomina del nuovo Patriarca non lasceranno la diocesi senza guida. Il Santo Padre mi ha nominato amministratore apostolico, con le facoltà di Vescovo diocesano, fino al 7 settembre. Già da ora posso comunicare di aver chiesto che Monsignor Beniamino Pizziol mi succeda come amministratore apostolico dall’8 settembre fino alla presa di possesso del nuovo Patriarca».

 



Anche il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha inviato un messaggio di auguri al cardinale  o Scola, un messaggio nel quale esprime  «l’augurio più caloroso per lo svolgimento di tale importante  incarico pastorale, alla guida di una Diocesi dalle grandi tradizioni spirituali e culturali».«Nel solco ideale del magistero dei suoi predecessori, e in  particolare della straordinaria figura di Sant’Ambrogio, sono certo  - ha aggiunto il Capo dello Stato- che l’operato di sua eminenza sarà fonte di ispirazione per la ricerca del bene comune, in spirito di concordia e di solidarietà, da parte di tutte le forze civili e  sociali. Grazie alle sue riconosciute doti di sensibilità e di apertura al dialogo, ella potrà proseguire anche a Milano il proficuo lavoro, avviato a Venezia, in favore della reciproca comprensione tra  le religioni, basata sui valori dell’accoglienza e del mutuo rispetto».





Parole di affetto e stima sono state pronunciate dall'arcivescovo uscente di Milano, cardinal Dionigi Tettamanzi: «Il cardinale Scola è un uomo di grande cultura, di molteplice esperienza, di forte passione ecclesiale. Per questo - ne sono certo - egli saprà guidare con sapienza ed efficacia la nostra Arcidiocesi nel suo ordinario cammino pastorale e nelle impegnative scadenze di carattere internazionale dei prossimi anni».





Il cardinale ha poi spiegato che  il cardinale di Milano, Dionigi Tettamanzi, che sarà sostituito dal patriarca di Venezia, Angelo Scola, nel dare l’annuncio, ha spiegato che rimarrà nella diocesi di Milano. «Per quanto mi riguarda - ha detto - desidero rimanere in questa diocesi nella quale sono nato e cresciuto e che ho cercato di servire per molti anni, prima come sacerdote eultimamente come arcivescovo, andando a risiedere nella villa Sacro Cuore di Triuggio. Assicuro che non verranno meno il mio affetto, il mio costante pensiero, la mia fedele preghiera per tutti a cominciare dal nuovo arcivescovo».





A dare il benvenuto al nuovo cardinale pure Il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia. Il primo cittadino ha espresso a Scola «il più sincero sentimento di benvenuto nella nostra città, convinto - ha aggiunto - che saprà proseguire nella missione pastorale che ha contraddistinto la chiesa ambrosiana negli ultimi decenni». Pisapia ha voluto anche «rinnovare l’apprezzamento e la stima mia personale e dell’intera nostra comunità nei confronti del cardinale Dionigi Tettamanzi. A lui - ha detto - va la gratitudine di Milano per essere un punto di riferimento illuminante per tutti i cittadini e per aver diffuso con grande lungimiranza i valori dell’accoglienza, della solidarietà e del dialogo».

http://vaticaninsider.lastampa.it/homepage/vaticano/dettaglio-articolo/articolo/scola-milano-milan-milan-3646/
38 READERS ONLINE
INDEX
RSS Feed
back to the first page
printer-friendly
CARDINALS
in alphabetical order
by country
Roman Curia
under 80
over 80
deceased
ARTICLES
last postings
most read articles
all articles
CONTACT
send us relevant texts
SEARCH